Due nuove associazioni entrano a far parte della FIDAS

Il Consiglio Direttivo Nazionale, nella riunione del 26 febbraio 2011, ha votato l’ammissione di due nuove Associazioni all’interno della Federazione. Si tratta dell’Associazione Dauna Donatori Volontari di Sangue, con sede a San Marco in Lamis (Foggia) e che già conta sezioni ad Apricena, Cerignola, Foggia, Lucera, Manfredonia, Orta Nuova, San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis, San Severo e Zapponeta; e l’Associazione Mediterranea Donatori Autonomi Sangue (AMDAS) con sede a San Filippo del Mela (Messina). Con l’ingresso di queste nuove Associazioni, il numero delle federate FIDAS sale a 73. Ai dirigenti e soci delle due realtà, gli auguri di tutta la Federazione.

La Fidas Barile si presenta alla comunità

“La donazione è un gesto di umana solidarietà”, questo  il tema scelto dal direttivo della neo costituita associazione di volontariato “Fidas Barile”, per l’incontro di presentazione ufficiale alla comunità. La manifestazione, promossa in collaborazione con la “Fidas-donatori sangue di Basilicata” e il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Barile, si terrà giovedì 24 febbraio alle ore 18 presso il centro sociale “don Domenico Telesca” di Barile.

L’incontro moderato dal giornalista Emilio D’Andrea, sarà introdotto da Rocco Franciosa, neoeletto Presidente Fidas Barile, e vedrà la partecipazione di Giuseppe Mecca, Sindaco di Barile, Tommaso Garzia, parroco di Barile, Roberto Falotico, consigliere della Regione Basilicata, Salvatore Accardo, presidente del Comitato Medico Scientifico Fidas Basilicata, Paolo Ettorre, presidente Fidas Basilicata e Antonio Bronzino, vicepresidente Fidas Nazionale.

“Abbiamo pensato ad un momento di condivisione con la comunità – dichiara Rocco Franciosa, neoeletto Presidente della Fidas Barile – per illustrare l’attività di volontariato dell’associazione e per offrire un momento di conoscenza nel campo della donazione di sangue e dei suoi componenti, cercando di sensibilizzare e diffondere la cultura della donazione tra le nuove generazioni e le famiglie di immigrati presenti a Barile”. Nel corso della manifestazione sarà possibile sottoscrivere il modulo di adesione alla neo costituita associazione, sarà distribuita ai partecipanti la miniguida  per una donazione di sangue consapevole dal titolo “la donazione è vita difendi la vita: dona” realizzata dalla Fidas Basilicata.

Accreditamento delle strutture: le novità in uno speciale de “Il Sole 24 ore Sanità”

Il Sole 24 ore Sanità, nel numero del 21 febbraio, ha dedicato uno speciale alle novità introdotte nel sistema trasfusionale dall’accordo sancito in sede di Conferenza Stato-Regioni il 16 dicembre 2010, in cui sono stati approvati i requisiti strutturali, tecnologici e organizzativi minimi per l’esercizio delle attività sanitarie dei servizi trasfusionali e delle unità di raccolta del sangue e degli emocomponenti; ed il modello per le visite di verifica degli stessi servizi trasfusionali ed unità di raccolta.

In allegato gli articoli a firma di Giuliano Grazzini, direttore del Centro Nazionale Sangue; di Claudio Velati e Giuseppe Aprili, rispettivamente presidente e past president della Società Italiana di Medicina Trasfusionale e Immunoematologia; e di Aldo Ozino Caligaris, presidente nazionale FIDAS e coordinatore del CIVIS. Nel pezzo di Sara Todaro le puntualizzazioni sulla diatriba relativa alla sicurezza degli emoderivati, cui la stampa nazionale ha dedicato diversi articoli nelle scorse settimane.

CONSULTA L’ALLEGATO

Campionati Italiani Karate: FIDAS Puglia partner della manifestazione

Bari vetrina dei “Campionati assoluti di karate kumite”. Un evento che, arrivato alla 46esima edizione per il campionato maschile ed alla 29esima per quello femminile, vedrà interessata ancora una volta la grande macchina organizzativa della Fijlkam Puglia settore karate.

Nelle giornate di sabato 26 (dalle 11.30) e di domenica 27 Febbraio (dalle ore 8.30) presso il Palaflorio di Bari si sfideranno sui tatami di gara circa 700 atleti provenienti da tutta Italia, i gruppi sportivi militari ed i campioni pugliesi (tra i quali Selene Guglielmi delle Fiamme Oro Roma, Michele Giuliani delle Fiamme Gialle Roma, Saverio Pesola e Biagio Laforgia della Kyohan Simmi, Vito Durante, Domenico Teodoro).

La conferenza stampa dell’evento è invece fissata per il giorno 18 Febbraio presso la sala riunioni della Banca Popolare di Puglia e Basilicata, nella sede di Bari (in via Venezia 3, ore 10.30), dove in occasione verrà presentato anche un altro progetto: questa volta i protagonisti “assoluti” (parola che ha un minimo comune multiplo che accomuna i due eventi) saranno i bambini, che per la seconda volta grazie al progetto Sport a scuola, al karate, al patrocinio dell Unicef ed al prezioso contributo dell’ Avv. Katia Di Cagno (vice presidente nazionale Unione Nazionale Camere Minorili) saranno uniti nel progetto “Lotta alla malnutrizione infantile”.

Questo è il fine che accomuna ad Unicef e Fidas anche il WWF, ovvero migliorare il vivere quotidiano di ogni persona, come ha detto l’Avv. Antonio De Feo (Presidente WWF Puglia), passando attraverso la condivisione di attività che rispettano l’ambiente, esaltano lo sviluppo di una nuova cultura e la centralità dell’essere umano anche tramite il Karate.

I campionati assoluti sono un evento importante per la città di Bari e per tutta l’Italia poiché risale a circa 10 anni fa l’ultimo coinvolgimento della città e della Puglia ad un evento di importanza nazionale, evento organizzato e coordinato grazie ad un lavoro sinergico tra gli addetti ai lavori della federazione: Giuseppe Pellicone (vice presidente nazionale del settore karate), Giovanni Barbone (delegato federale e consigliere nazionale e presidente commissione ufficiali di gara), Sergio Donati (presidente della commissione scuola e promozione sett. karate), Roberto D’Alessandro (componente commissione scuola e promozione sett. karate e presidente del comitato organizzatore del campionato del Mediterraneo), Sabino Silvestri (vice presidente comitato regionale Puglia settore Karate) e Saverio Patscot (presidente comitato regionale Puglia Fijlkam).

Una sinergia che si solidifica anche grazie agli sponsor, ai partner istituzionali Fidas, Unicef e WWF ed alle istituzioni quali il Comune di Bari, la Provincia di Bari, la Regione, il CONI, l’A.n.s.m.e.s. e l’Unione nazionale veterani dello Sport.

Nella mattinata del 26 la Fidas Puglia, proprio per consolidare il legame con Fijlkam Puglia, farà compiere solo in anteprima per questo giorno un “viaggio inaugurale” alla nuova autoemoteca, un simbolo che “coagula” il rapporto con lo sport e la solidarietà, come lo ha definito la Dott.ssa Rosita Orlandi, presidente della Fidas Puglia.

Su questo mezzo, dotato di ultime tecnologie e sicurezze per la donazione di sangue e di plasma (che sulle precedenti quest’ultimo non poteva esser donato), sarà possibile donare e concretizzare questo gesto di solidarietà. Infine per tutta la durata dei campionati verrà esposta nel parterre del Palazzetto la moto del campione della 250 Marco Simoncelli, un omaggio che la San Carlo ha voluto fare solamente alla Fijlkam karate.

Basilicata: corso per dirigenti associativi

E’ partito da Grassano il corso di formazione per dirigenti associativi della FIDAS Basilicata. Il corso organizzato dalla FIDAS in collaborazione con il CSV Basilicata prevede tre appuntamenti tra febbraio e marzo. Il primo a Grassano, quindi Potenza e Matera.

A relazionare nel primo appuntamento, svoltosi domenica 13 febbraio, Paolo Ettorre, presidente regionale della FIDAS, Antonio Bronzino vice presidente nazionale della FIDAS e Gianleo Iosca del CSV Basilicata. Nel pomeriggio, due medici hanno approfondito alcune tematiche sanitarie relative alla donazione del sangue: corretti stili di vita, sport, alimentazione.

Il secondo appuntamento è previsto per il 26 febbraio all’hotel Principe di Piemonte di Potenza e parteciperanno le dottoresse Maria Rosaria Salvatore, che parlerà delle tecniche di progettazione sociale, Clelia Musto, donazione di plasma e di sangue, Maria Pafundi, utilizzo clinico degli emocomponenti.

Il corso si concluderà a Matera sabato 12 marzo, nel salone della parrocchia Santa Famiglia e prevede l’intervento del dottor Gianfranco Giannella sul sistema sangue in Italia e in Basilicata, del dottor Corrado Danzi sulla sicurezza e la qualità nelle raccolte associative.

“Ringrazio tutti i dirigenti delle sezioni FIDAS del territorio regionale per la partecipazione al corso”, ha commentato Paolo Ettorre, “e per l’ulteriore dispendio di energia che hanno donato all’associazione. Da diversi anni organizziamo corsi di approfondimento perché riteniamo che solamente la preparazione ci permette di svolgere con efficienza e competenza la mission di volontari”.

 

2011: Anno Europeo del Volontariato

openingEYV2011PT_068_300_x_201Un anno per rendere omaggio all’opera dei volontari, facilitare il loro lavoro e incoraggiare altri ad impegnarsi al loro fianco. Queste le motivazioni che hanno indotto la Commissione Europea a proclamare il 2011 come l’Anno Europeo del Volontariato.

Riconoscendo che “il volontariato va a vantaggio di tutti e rinsalda i legami sociali, che è un modo per dare un contributo alla società, acquisendo al tempo stesso nuove competenze”, la Commissione Europea, con l’indizione di questo anno, vuole incoraggiare il maggior numero possibile di persone a dare il proprio contributo; facilitare le possibilità di impegno; incrementare la formazione; fare opera di sensibilizzazione ai valori del volontariato.

Oggi, circa il 20 per cento degli europei dedica una parte del proprio tempo a un’attività di volontariato, vale a dire oltre 100 milioni di persone che lavorano gratuitamente in associazioni caritative, in scuole, ospedali, circoli sportivi.

A livello nazionale i lavori saranno coordinati dall’Alleanza EYV, un gruppo che riunisce 33 reti di organizzazioni di volontariato in Europa, fondato nel 2007. Gli aspiranti volontari potranno recarsi sul sito dell’Alleanza per trovare informazioni sulle possibilità di volontariato ed impegnarsi a prestare la loro opera.

L’UE promuove il volontariato già da molti anni e nel 1996 ha istituito il Servizio volontario europeo per incoraggiare i giovani a lavorare come volontari in comunità all’estero. L’Anno europeo si sovrappone e si integra con le attività promosse dall’ONU in occasione del decimo anniversario dell’Anno internazionale dei volontari (IVY).

Maggiori informazioni su: http://europa.eu/volunteering/it/home2

Lucca: primo Salone Italiano del Volontariato

Si svolgerà a Lucca, dal 17 al 20 febbraio, la prima edizione di “Villaggio Solidale”, il Salone Italiano del Volontariato.

L’evento segna l’avvio dell’anno europeo del volontariato. Obiettivi: dare visibilità ai servizi e agli interventi realizzati da organizzazioni non profit, enti locali, aziende e altre realtà impegnate nel campo della solidarietà sociale; favorire occasioni di incontro e di scambio fra queste diverse realtà del mondo civile; approfondire tematiche inerenti il sociale e promuovere spazi di scambio e di dibattito rispetto a tematiche di interesse comune (sostenibilità, fruibilità, innovazione tecnologica); coinvolgere i giovani nella realizzazione di una coscienza sociale che superi il rifiuto e l’emarginazione del “diverso”.

Per quanto riguarda le associazioni dei donatori di sangue è previsto domenica 20 febbraio un convegno al quale parteciperanno i dirigenti nazionali e regionali delle varie associazioni. Per la FIDAS parteciperà il presidente nazionale Aldo Ozino Caligaris