Parma: in preparazione calendario con i donatori di sangue

In collaborazione con l’Associazione Officina Fotografica, l’ADAS intercral Parma sta per realizzare un progetto di diffusione della cultura della donazione del sangue per il prossimo anno. In pratica, si intende mettere in primo piano i nostri donatori, per cui chiediamo la disponibilità ad essere “attori protagonisti” di una nuova e originale campagna di comunicazione, che vede come obiettivo la realizzazione di un calendario per il 2012, con l’immagine dei nostri donatori, da divulgare agli amici, parenti e conoscenti, in quanto riteniamo che i migliori promotori della donazione e della solidarietà siamo proprio i donatori stessi. 

Il progetto prevede una tiratura considerevole in quanto il progetto prevede il sostegno di altre istituzioni e associazioni. Si tratta di concordare degli incontri (data orari e luogo) con i referenti della associazione, al fine di condividere tempie modalità per al realizzazione del servizio fotografico.

Riteniamo che questa iniziativa possa essere un ottimo strumento per coinvolgere nuovi donatori.

Le foto potranno essere singole o di gruppo e coinvolgere anche futuri potenziali futuri donatori, ovviamente l’invito è esteso sia alle donne che agli uomini.

Per qualsiasi ulteriori informazione in merito sono a vostra disposizione, inviando una mail a cral@provincia.parma.it o telefonando agli orari sopra indicati.

Ricordo a tutti di coloro che nel 2010 non hanno ancora donato di provvedere al più presto, Augurando a tutti una felice conclusione e un migliore inizio porgo i migliori auguri di Buone Feste.

Pinardi Mauro

Salandra: l’11 e il 12 la FIDAS a fianco dell’AIL

Ail e Fidas sabato 11 e domenica 12 dicembre a SALANDRA in Piazza SAN ROCCO “insieme per la vita” . Questo il file rouge che lega le due associazioni in un week end tutto dedicato alla solidarietà, alla tutela del bene comune più prezioso che è la Salute.

Domenica mentre in piazza ci sarà il gazebo dove volontari Ail e Fidas distribuiranno le stelle di natale,  un altro gruppo di volontari Fidas Salandra accoglierà i donatori di sangue presso il distretto sanitario di Corso Dante dalle ore 8.00 alle 12.00 per l’ultima giornata di donazione del 2010.

“Non è certo una coincidenza che questi due eventi combacino” ha commentato Teresa Russo presidente della Fidas Salandra “donare è la scelta giusta. Il 2010 è stato un anno importante per la nostra sezione Fidas.  Sono stati consolidati rapporti di partenariato con le altri associazioni presenti sul territorio comunale e  provinciale e  significative sono state le attività organizzate a favore dei donatori. Nell’anno appena trascorso è  stata avviata la raccolta di plasma,  e già lo scorso mese di novembre, in anticipo rispetto all’obbiettivo posto di fine anno,  sono state superate le 200 unità di sacche di  sangue raccolto. Nella programmazione 2011 sono previste 3 giornate di raccolta in più rispetto al 2010 oltre alle varie attività di aggregazione e promozione del dono del sangue”

“Lo spirito che anima il generoso gesto dei donatori di sangue” ha concluso la presidente Russo “unito agli sforzi che compie l’Ail per la ricerca e per il supporto alle famiglie colpite dal linfoma è quello di non arrendersi alla malattia, perché la malattia non può interrompere la vita.

 

Rendicontazione 5×1000

Nell’area per le Federate, all’interno della sezione documenti, sono stati inseriti il modello e le linee guida per la rendicontazione delle somme percepite in virtù del beneficio del “5 x 1000 dell’IRPEF” dagli aventi diritto. La redazione di questo documento deve essere effettuata entro un anno dalla ricezione del contributo, ed il modello indirizzato al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali  – Direzione Generale per il Volontariato, l’Associazionismo e le Formazioni Sociali. Sempre nell’area per le federate è possibile trovare la circolare dell’Agenzia delle Entrate sui soggetti beneficiari del 5 x 1000.

Contributi per le associazioni di volontariato

E’ disponibile sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (http://www.lavoro.gov.it/Lavoro/md/AreaSociale/Volontariato/Contributi_ambulanze_beni/Anno_2010.htm), il formulario per la presentazione delle richieste di contributo relative agli acquisti di ambulanze, beni strumentali e beni da donare a strutture sanitarie pubbliche effettuati dalle associazioni di volontariato ed onlus nell’anno 2010, ai sensi dell’art. 96 della Legge 342/2000 e del Decreto Ministeriale n 177/2010.
Il termine per la presentazione delle richieste è fissato al 31 dicembre 2010.

Ai fini di una maggiore speditezza delle procedure amministrative, le Associazioni devono includere tutta la documentazione relativa agli acquisti effettuati nell’anno di riferimento in un’unica busta, riportante la dizione: “Richiesta contributi D.M. 177/2010 – anno ___”.

Le domande devono essere inviate al seguente indirizzo: Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione Generale per il Volontariato, l’Associazionismo e le Formazioni Sociali Divisione III – Volontariato Via Fornovo, 8 (pal. C) – 00192 Roma.

Per informazioni: 06.4683.4430/4191/4572

FIDAS Basilicata: “vigili per un giorno” per evitare le emergenze negli ospedali

E’ partito ieri mattina con le lezioni teoriche il progetto promosso dalla FIDAS Basilicata “Vigile per un giorno”. A tenere le lezioni, alle classi quinte dell’Istituto comprensivo A. Ilvento, sul  codice della strada il comandante della Polizia Locale , dott. Piero Germano coadiuvato dall’assistente di Polizia Locale Leonardo Matera.

“L’idea di questo progetto”, ha commentato Giovanni Spadafino presidente della FIDAS Grassano “è nata dall’emergenza  scattata nei  centri ospedalieri regionali che, nel periodo estivo, con l’aumentare degli incidenti stradali, si sono  trovati con le scorte di unità di sangue quasi al limite. Vigile per un giorno vuole sensibilizzare i più piccoli ad essere più responsabili quando vivono la strada, a rispettare le regole e se possibile aiutare a farle rispettare tenendo presente il motto “evita incidenti per non rincorrere nella emergenza sangue”.  “Inoltre – ha continuato il Presidente Spadafino – questo progetto mira all’applicazione pratica delle regole del codice della strada, che è materia di studio nella programmazione del Ministero della Pubblica Istruzione, attraverso dei turni che i bambini faranno a partire dal prossimo lunedì  in  affiancamento agli agenti della Polizia Locale”. 

Presenti alla lezione, oltre alle maestre delle classi quinte che hanno aderito al progetto, il sindaco Vito Magnante, l’assessore alla viabilità Filippo  Luberto e l’assessore alla cultura Nicola Bochicchio che, in partenariato con la FIDAS hanno  promosso il progetto spiegando: “E’ un’iniziativa valida perché insegna ai piccoli pedoni a conoscere le regole, ad applicarle e forse a farle applicare anche a noi grandi“.

Il Comandante della Polizia locale Germano ha spiegato ai ragazzi, con l’utilizzo di diapositive e fumetti, i segnali e come leggerli. Entusiasti i piccoli vigili soprattutto quando hanno indossato la piccola divisa, il cappellino e il fischietto, ed hanno simulato un attraversamento sulle strisce, la fermata di un auto al passaggio di un pedone e altre piccole applicazioni pratiche. Da lunedì saranno tutti pronti a “dirigere il traffico”. Da gennaio divise pronte anche per gli alunni delle medie, che si occuperanno di controllare entrata e uscita dinanzi al nuovo istituto.

Quella partita ieri rappresenta la prima fase del progetto “Vigile per un giorno”, la seconda partirà a maggio con una lezione conclusiva con il pediatra Eusacchio Lapacciana su alcune nozioni di Primo Soccorso e un esame conclusivo per diventare a tutti gli effetti un vero vigile pronto a tutto.

 

Silvy Parlato: seconda Associazione FIDAS in Valle d’Aosta

La Fidas Valle d’Aosta è in festa. A circa quattro anni di distanza dalla nascita dell’Associazione donatori sangue e organi “San Michele Arcangelo”, prima Federata FIDAS in Valle d’Aosta, il 10 dicembre prossimo, presso la Cittadella dei Giovani ad Aosta (ore 20:30) sarà battezzata ufficialmente la nascita della seconda Associazione di donatori di sangue FIDAS in Valle d’Aosta, si chiamerà “Silvy Parlato”, presidente il donatore di sangue e organi Gabriele Scannella.  

La nascente Associazione porta  il nome della giovane Silvy Parlato, scomparsa tragicamente in un incidente stradale.

Cresce e diventa più forte la presenza dei donatori di sangue FIDAS. Un impegno che sta lievitando grazie al tenace lavoro e alle numerose e costanti iniziative di promozione e diffusione della cultura del dono anonimo, periodico e gratuito del sangue e dei suoi derivati
.

Il presidente Regionale FIDAS Rosario MELE,  a nome di tutti i donatori FIDAS  della Valle d’Aosta  formula alla nascente Associazione di donatori un affettuoso in bocca in lupo, e augura di non perdere mai di vista l’obiettivo principe per cui è nata: lavorare per far crescere il numero dei donatori e  la responsabilità degli stessi.

Del resto è facile intuire che la responsabilità del donare è una condizione determinante per offrire una valida aspettativa alle persone in pericolo di vita: malati oncologici, talassemici, trapiantati. 

La passione e l’impegno civico che continuerà ad animarci non ci vede e non ci vedrà in competizione con nessuno, anzi abbiamo il compito di partecipare, insieme alle istituzioni e alle altre realtà associative,  al mantenimento e al consolidamento dell’autosufficienza regionale e  impegnarci nel garantire l’autosufficienza nazionale, soddisfacendo le esigenze e le aspettative anche di altre realtà regionali meno virtuose della Valle d’Aosta
.

La presentazione alla realtà regionale avrà luogo venerdì 10 Dicembre 2010 alle ore 20:30 presso la Cittadella dei Giovani in  via Garibaldi 7 Aosta.

Tema della serata: “donare… un atto d’amore che dà speranza e sorriso a chi riceve e a chi dona”.

Interverranno:

Auguto Rolladin, presidente della Regione Valle d’Aosta

Antonio Fosson, senatore della Repubblica Italiana,

Alber Laniece, Assessore regionale alla sanità, salute e politiche sociali,

Pierluigi Berti, Direttore Centro Trasfusionale Aosta,

Sofia Riccoboni, autrice del volume “ Passaggi di vita”

Andrea Borney, presidente CSV della Valle d’Aosta

Gabriele Scannella, presidente “Silvy Parlato”

Rosario Mele, Presidente Fidas Valle d’Aosta

Moderatrice Paola Borgnino, giornalista.

Allieteranno la  serata i gruppi musicali: Coro Les Chanteuses Et Les Chanteurs Du Ru Herbal di Challant – St-Victor – Gruppo Musicale Tsin Aill – Coro Les Amis de Silvy.

L’ingresso è gratuito
.

L’evento gode del patrocinio morale gratuito della Regione Autonoma Valle d’Aosta –Assessorato sanità salute e politiche sociali, dell’Azienda USL della Valle d’Aosta, del Comune di Doues, del Comune di Etroubles, del Comune Oyace, della Comunità Montana Grand Combin, del CSV della Valle d’Aosta, della Cittadella dei Giovani di Aosta, di  Bacan di Herve Cheillon di Gignod, delle Promotrici finanziarie della Banca Mediolanum di Aosta, Solinas Marta e Desandré Rosy.

 

 

 

 

 

Il Presidente della Repubblica dalla parte del volontariato

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha salutato questa mattina la Giornata internazionale del volontariato. “In occasione della Giornata internazionale del volontariato intendo rinnovare il mio profondo apprezzamento, a nome della Nazione e delle istituzioni repubblicane, per il ruolo insostituibile del volontariato e del terzo settore come punti di riferimento e protagonisti attivi della nostra società civile.

 Un anno fa abbiamo celebrato insieme, al Quirinale, le tappe fondamentali del volontariato italiano, fenomeno straordinariamente vasto, vario e ricco. E ho concluso l’incontro ribadendo che il volontariato è una linfa vitale della nostra convivenza e costituisce un elemento caratterizzante e distintivo della qualità della nostra democrazia.

Come evidenziato anche nel piano Italia 2011 – il documento di indirizzo per l’anno europeo per il volontariato che si celebra l’anno prossimo – il volontariato si esprime attraverso la promozione del rapporto solidale fra le generazioni, il sostegno agli strati emarginati della popolazione, l’impegno per realizzare percorsi di integrazione e comprensione reciproca in un’epoca di grandi flussi migratori.

Abbiamo bisogno di questa grande scuola di solidarietà che generosamente produce azioni, pratiche quotidiane e progetti i quali rappresentano un contributo essenziale per la creazione di un diffuso capitale sociale. Proprio in questo momento di particolari difficoltà economiche è di fondamentale importanza sostenere il mondo del volontariato, anche garantendo le risorse necessarie a tener fede alla sua insostituibile missione riconosciuta da milioni di cittadini”.

L’Aquila, domenica 5 dicembre la 52 Giornata del volontario

New_Picture_8_281_x_400Sarà celebrata domenica prossima, alla presenza delle autorità locali, la 52 Giornata del volontario del sangue, con la quale la comunità civica di L’Aquila vuole attestare la propria stima e riconoscenza ai donatori di sangue della VAS – FIDAS.

Dopo una SS Messa nella chiesa di S. Pio X, seguirà un momento di festa nell’auditoruim ANCE di Via De Gasperi, dove porteranno il prorio saluto ai donatori di sangue, il presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, il presidente della Provincia di L’Aquila, Antonio Del Corvo, ed il sindaco di L’Aquila, Massimo Cialente.

Parteciperà alla giornata anche il presidente nazionale della FIDAS, Aldo Ozino Caligaris.